Tirando le somme dell’estate AC

festa incontriSi è svolta a Davoli Marina la Festa degli Incontri Diocesana, promossa dall’Azione Cattolica Ragazzi. Sul tema “Non c’è gioco senza Te”, l’evento è stato organizzato presso la Chiesa parrocchiale “San Roberto Bellarmino”, dove è stata celebrata la Santa Messa presieduta dagli assistenti ecclesiali Don Leo Greco, Don Ferdinando Fodaro e il vice-parroco Don Alessandro Severino.
Si è trattato di una giornata di preghiera, di gioco e di divertimento per i 150 bambini e ragazzi presenti, provenienti dalle parrocchie dell’arcidiocesi metropolitana di Catanzaro- Squillace tesserate all’Azione Cattolica.
A conclusione della giornata il presidente diocesano dell’Azione Cattolica Francesco Chiellino ha dichiarato: “Per tutta l’Azione Cattolica è sempre una gioia immensa poter condividere i momenti di festa che vivono i ragazzi all’interno della Chiesa e dell’associazione. Sono un presente da valorizzare sempre di più, ma anche una grande speranza ed una grande gioia per la Chiesa. I ragazzi sono quel lievito che fa maturare e crescere la gioia all’interno dell’associazione e all’interno della Chiesa. Vogliamo e dobbiamo condividere la loro gioia per poterla incarnare nella nostra vita fatta di affanni e di preoccupazioni che ci distolgono dalla testimonianza di azione cristiana”.
“La Festa degli Incontri – ha spiegato Sonia Fera, responsabile diocesana dell’azione cattolica ragazzi – conclude il nostro cammino annuale e getta le basi per il nuovo anno sociale. Si incontrano tutte le parrocchie associate che durante l’anno hanno seguito il percorso proposto. E’ un momento di festa, di gioia e, soprattutto, di preghiera. Per la prima volta si è deciso di organizzare la festa in una parrocchia e non in un campo sportivo, come si faceva gli altri anni, proprio per curare le relazioni, per creare più fraternità e per lavorare nelle situazioni più piccole”.
“Sono sempre belle manifestazioni – ha sottolineato Vittorio Gualtieri, presidente parrocchiale dell’Azione Cattolica di Davoli Marina – quando riusciamo a far divertire i bambini trasmettendo nel contempo valori e formazione spirituale; è davvero per noi una grande gioia, ed è per questo che abbiamo aderito con entusiasmo alla proposta della presidenza diocesana dell’Azione Cattolica”.
Viviana Vono, educatrice Acr e studentessa del quarto anno del liceo delle Scienze Umane , ha affermato: “La giornata mi è piaciuta moltissimo perché l’atmosfera è stata allegra e serena anche nella fase preparatoria. Il tema che abbiamo affrontato ha messo in evidenza che nessun gioco si può fare da soli, nessuna crescita è autentica se non c’è un confronto con l’altro, non si cresce da soli ma insieme. L’Azione Cattolica è stata fondamentale per la mia crescita umana e spirituale”.
Se La festa degli Incontri ha coinvolto prevalentemente ragazzi dai 6 ai 14 anni, per i giovani dai 15 ai 20 anni, l’estate dell’Azione cattolica ha riservato un campo estivo indimenticabile e ricco di contenuti.foto campo longobardi
“ToVoToBo”, ovvero “ti voglio tanto bene”, e’ lo slogan che ha accompagnato i giovani durante il campo scuola svoltosi a Longobardi (Cosenza) dal 18 al 20 luglio. Il tema dominante e’ stato l’amore: l’amore sconfinato di Dio per l’uomo e dell’uomo verso Dio e il prossimo. I lavori si sono svolti in un tripudio di gioia all’insegna della spiritualità cristiana. Hanno partecipato circa cinquanta ragazzi delle scuole superiori, accompagnati dall’équipe giovani di Azione Cattolica e dal suo Assistente ecclesiale Don Ivan Rauti. L’attenzione si è focalizzata su temi quali la famiglia, l’ amicizia, i primi amori, internet e i social network mettendo in evidenza che, se da un verso queste componenti possono riempiere quotidianamente la vita dei giovani, dall’altro possono lasciarli privi di valori veri se ciascuno non riscopre il significato profondo dell’affettività e dell’amore. Durante le giornate del campo si è messo in evidenza che è l’incontro con Cristo che dà senso alla vita arricchendola di valori veri e autentici.