Presidente Diocesano

Francesco CHIELLINO, nasce il 10 ottobre 1966 a Catanzaro, da mamma Carmelina e papà Tonino, credenti convinti ed entusiasti. Ultimo di tre figli, ha vissuto i primi anni della sua vita a Carlopoli, nella presila calabrese, paese natio dei suoi genitori, fino al trasferi

mento a Catanzaro dove, ancora preadolescente, ha cominciato a frequentare il gruppo giovanissimi dell’Azione Cattolica della parrocchia di Santa Croce di Catanzaro. Semplice e riservato, fu incoraggiato alla frequenza del gruppo dallo stesso parroco, Padre Gregorio COLATORTI, che all’epoca era assistente diocesano del settore giovani.

Da allora non ha più lasciato l’AC anche se la vita lo ha portato a vari spostamenti, prima per motivi di studio ed in seguito per motivi di lavoro.

Lungo e variegato è il suo curriculum professionale e umano, lo riassumiamo brevemente.

Laureatosi in Scienze Agrarie presso l’Università degli Studi di Reggio Calabria con pubblicazione della tesi di laurea, abilitatosi all’esercizio della professione di Dottore Agronomo e all’attività di Divulgatore Agricolo Polivalente, è stato Responsabile dell’Unità di divulgazione agricola della Coldiretti Provinciale di Catanzaro. Ha partecipato a numerosi corsi di aggiornamento e riqualificazione professionale.

Nell’attività di docente esperto nei seminari divulgativi per tecnici e imprenditori agricoli, come specialista in vari corsi di formazione professionale e in corsi di formazione scuola–lavoro negli Istituti scolastici di Secondo Grado, ha sfruttato l’opportunità di incontrare giovani e adulti di diverse estrazioni sociali con cui entrare in dialogo educativo e/o professionale, al di là delle diversità, anzi valorizzandole.

Attualmente ricopre Responsabilità di Livello manageriale, è infatti Responsabile regionale per la Calabria dei procedimenti tecnici e amministrativi relativi all’ammodernamento delle aziende agricole con l’utilizzo di fondi comunitari. E’ consigliere direttivo e segretario provinciale dell’ordine dei dottori agronomi e forestali di Catanzaro, consigliere amministratore di una Banca di credito cooperativo, e componente della commissione edilizia del comune di residenza. E’ inoltre Vice presidente del consiglio di amministrazione del Santuario diocesano della Madonna di Porto (Gimigliano).

Ciò che più conta per Francesco è il suo impegno a perseguire la via della Santità nell’ordinarietà e nella quotidianità, a fronte delle numerose responsabilità, che cerca di onorare, oltre che professionalmente, anche cristianamente.

Se si possono riassumere i numerosi impegni nei vari ambiti con un principio, possiamo dire che si fondano su un concetto sostenuto da don Primo Mazzolari il quale diceva che ogni Credente deve cercare di piantare le tende dell’amore a fianco a quelle dell’odio per ridare un’anima a questo mondo che l’ha perduta.

Attualmente vive con la famiglia a Squillace Lido (CZ).

Credente convinto e appassionato, marito e padre di due figli, cittadino tenace e scrupoloso, la sua lunga militanza in AC ha portato l’assemblea diocesana del 2010 a proporlo come presidente, nomina ufficializzata dall’Arcivescovo Mons. Antonio CILIBERTI, ruolo che oggi ricopre con massimo impegno e dedizione, tanto da indurre Mons. Arcivescovo Vincenzo BERTOLONE a nominarlo anche coordinatore delle aggregazioni laicali della diocesi.

Catanzaro – 31 gennaio 2012